Posso aiutarti?

Valtellina Doc/Docg

Le origini della viticoltura in Valtellina sono molto antiche, riconducibile in epoca romana o quantomeno longobarda, se non addirittura pre-romana in quanto i primi abitatori della valle furono i Liguri a cui seguirono gli Etruschi, ed entrambi i popoli conoscevano la coltura della vite. Il grande impulso viticolo nasce con il governo svizzero da parte della Lega Grigia, ci sono voluti circa tre secoli, dal 1550 al 1797, per arrivare alla fama della viticoltura e dell’esportazione dei vini della Valtellina che si diffusero verso le corti del centro e nord Europa. La denominazione di origine Valtellina Superiore DOCG è dedicata ai vini rossi, fermi e secchi, prodotti nella Valtellina, in provincia di Sondrio, a partire dal vitigno Nebbiolo per almeno il 90% del totale. All’interno dell’area di produzione del vino Valtellina Superiore DOCG si individuano le sottozone Maroggia, Sassella, Grumello, Inferno, Valgella. Il periodo minimo di affinamento del Valtellina Superiore DOCG è di ventiquattro mesi, dei quali almeno dodici in botti di legno. I vini possono portare la qualificazione “riserva” se sottoposti ad un periodo di invecchiamento di almeno tre anni.

Prodotto aggiunto alla lista dei desideri