Posso aiutarti?

2019

Rovereto è uno dei pochissimi cru storici di Gavi e “il suo toponimo rimanda forse all’antica presenza di boschi di querce, le cui foglie hanno un forma inconfondibile e il terreno argilloso è ricco di ferro. Tutto ciò si accordava bene con la nostra preferenza per le foglie e con il nostro periodo arancione. Si pensava all’autunno, ai boschi, all’andare...
La potatura secca a Guyot per questo vino viene eseguita a partire da gennaio, mantenendo un numero di 8-9 gemme per ceppo. Da maggio, con la scacchiatura e la spollonatura vengono eliminati i germogli superflui e legati quelli principali; sono operazioni basilari per mantenere un buon equilibrio vegetativo e produttivo della pianta. A fine luglio, dopo...
12,00 €
Il Friulano , un tempo conosciuto con il nome di Tocai, prima che la legislazione europea vietasse l’uso di questa denominazione, è uno dei vini più tipici e tradizionali del Friuli. La versione di Specogna spicca per intensità aromatica e personalità.
Dalle uve Trebbiano Spoletino, una varietà autoctona, si ottiene questo vino con caratteristiche decisamente diverse dagli altri vini derivanti dal vitigno Trebbiano. Le uve, che sono le ultime raccolte in azienda, vengono pigiate senza diraspare e il mosto che ne deriva viene fatto decantare per 24 ore a 8°C, successivamente fermenta in acciaio per poi...
Un grande errore sarebbe quello di considerare questo come un vino"base", poiché questa versione di Verdicchio è tutt'altro che banale: un vino preciso e puntuale, che esalta in meglio le pregevoli caratteristiche di questo vitigno, fruttato e con le caratteristiche note di mandorla e anice. Vinificato in cemento con uso esclusivo di lieviti indigeni.
"Nova" Bolgheri Bianco D.O.C. 2019 - Fabio Motta
  • -15%
Il nome Nova dato a questo vino deriva dal vigneto"V ignanova"dove si coltivano varietà bianche impiantate nel 2003. In questo vino si cerca l'equilibrio tra la fresca mineralità del Vermentino e la ricca complessità che può dare il Viognier.
Il Bianco Secco di Quintarelli è un vino che colpisce per l’eleganza e l’ampiezza dei suoi profumi, che spaziano su diverse note di frutta matura a polpa gialla. Nasce dall’unione di Garganega, Chardonnay, Sauvignon, Saorin e Trebbiano e segue una filosofia assolutamente naturale: solo letame naturale come concime e utilizzo del solo rame e zolfo come...
Rosso rubino fresco e intenso, aroma elegante e fruttato di bacche rosse e ciliegia con note leggermente aromatiche; fresco e accattivante, ha tannini morbidi e un’acidità gradevole, è fruttato, pieno, con retrogusto persistente. Solo acciaio per preservarne la freschezza.
Lo stretto legame della cantina Kornell con il suo Pinot bianco"Eich"è già evidente nel nome del vino e nell'ubicazione del vigneto: a Settequerce, le viti si estendono su terreni porfirici esposti alle intemperie. Il paesaggio bucolico, circondato da meleti e vigneti, è stato menzionato già nel XII secolo con il nome di Siebenaiche , in italiano...
"Petrara" Bio Verdicchio di Matelica D.O.C. 2019 - Borgo Paglianetto
  • -10%
L'etimologia del suo nome riprende un’indicazione geografica, designando un’antica zona della città di Matelica. Petrara si presenta come un vino evoluto, con una maturazione importante; il vigneto da cui proviene è orientato a Sud e gode quindi di una maggiore esposizione alla luce del sole. Da uve Verdicchio 100%, viene affinato 6 mesi in acciaio e...
L'etimologia del suo nome si ispira a un'epoca lontana in cui, nelle proprietà di ricchi possidenti romani a Matelica, si attestava la presenza di"terre vignate", dedicate cioè alla coltivazione della vite. Terravignata si caratterizza per la sua verticalità, sostenuta da una nota acida e dalla freschezza di un vino giovane: le uve, che consentono di...
Staffelter Hof è probabilmente una delle cantine più antiche di tutta la Germania: risale all’862 d.C., vantando una delle più lunghe tradizioni enologiche di tutto il mondo. Dal XIX secolo la famiglia Klein conduce l’azienda, concentrandosi sui Riesling della Mosella, ormai famosi in tutto il mondo: circa il 75% dei 9 ettari di vigne sono coltivati a...
Rosato da breve macerazione di Sangiovese, naso di bavarese alle fragole per una bocca tesissima e dritta. Da bere fresco, se non freschissimo. Alcolicità contenuta e acidità rinvigorente. Da aperitivo su tutta tavola, mari e monti.
Il Fiero di Carlo Tabarrini è un vino prodotto da Grechetto in purezza. La vinificazione prevede una leggera macerazione e nessuna filtrazione. La solforosa è limitatissima, 8 mg/l: un prodotto delicato e ideale per iniziare un pasto con amici o in famiglia. Brillante e con un'ottima facilità di bevuta.
Il Bardolino Chiaretto D.O.C. è il vino rosé della sponda veneta del lago di Garda. Il nome fa riferimento alla sua colorazione rosa molto chiara. Vino sorprendente, delicato come un velo di cipria, pulito, di bocca croccante e succosa.
La Falanghina I.G.T. di Antonio Caggiano è un vino bianco della Campania molto versatile e di pronta beva. Si tratta di una bottiglia in cui le note fruttate solleticano palato e olfatto, dal sorso scorrevole e armonioso. Le uve di Falanghina crescono in vigneti situati a circa 600 metri di altitudine e, una volta raccolte, vengono pressate, fermentando a...
Dal 1997, Stéphane Ogier, giovane vignaiolo talentoso, dirige la Maison Ogier che produce vino dal 1982 nella Valle del Rodano. Proprietaria di un antico vigneto su un terroir che si estende su 17 ettari, la famiglia Ogier privilegia la produzione di uva di qualità ottenendo di conseguenza un rendimento limitato.Questo vino bianco è una raffinata miscela...
Il Grechetto di Raìna è l’espressione più rinfrescante del territorio collinare umbro. Viene prodotto con una breve macerazione sulle bucce che gli dona un bel colore dorato e profumi sottili e non scontati di erbe aromatiche e balsamiche. Il sorso è fresco, teso, succoso, sapido e molto espressivo. Raìna prende il nome dal viticoltore che per anni si è...
Vitigno a bacca bianca tra i più rappresentativi della Valle d’Aosta, il Petite Arvine deve il nome ai piccoli acini che ne costituiscono il grappolo. Ne scaturiscono vini di grande freschezza ed acidità: in particolare, quello di Grosjean spicca per mineralità ed equilibrio.
Questo vino è l'interpretazione del Verdicchio in Matelica più rappresentativa dell'Azienda: deve avere un minimo di evoluzione per poter esprimere appieno le sue potenzialità e per poter farsi apprezzare conseguentemente come un vino di notevolissima complessità olfattiva, con note di anice, cedro, e frutta appassita, estremamente potente e ricco di...
Il vigneto sorge su un terreno anticamente destinato ad un Fundus Rosarius , un grande giardino per la coltivazione delle rose, lungo l'Appia Antica. Ed è proprio a questo nobile fiore - tra l'altro presente nei culti bacchici - che il vino si ispira, sia nell'eleganza dei profumi, sia nella finezza del colore.
Il nome del vino si riferisce alla posizione del vigneto, al IX Miglio della Via Appia Antica ed è la perfetta espressione del terroir, connubio dei tre vitigni autoctoni: Malvasia Puntinata, Bombino Bianco e Malvasia di Candia.
Anticamente veniva coltivato nell’entroterra dell’alto Abruzzo sin dai tempi dei Romani. Quando tra il 1798 e il 1799 le truppe napoleoniche entrarono in Italia, si imbatterono nella coltivazione di questo vitigno autoctono della zona dell’entroterra teramano e trovarono il suo vino così fresco, armonico e profumato da ribattezzarlo “le petit champagne”,...
Rosso dei Neri è un vino dal colore rosso rubino pieno, caratterizzato da un bouquet intenso e complesso con sentori di amarena, ciliegia e non mancano le spezie pepe nero, carruba ed alloro. All'assaggio risulta caldo, compatto, ottimo l’estratto ed equilibrata la tannicità.
Prodotto aggiunto alla lista dei desideri